Itinerario di un mese in Australia – Parte 2


Dopo avervi dato consigli e informazioni su come organizzare un fantastico viaggio in Australia e aver condiviso con voi la prima parte del nostro itinerario in Australia è arrivato il momento di parlarvi della seconda parte del nostro viaggio.

 

ITNERARIO PARTE SECONDA

1 giorno a Adelaide

Dopo tre giorni nell’Outback prendiamo il volo per Adelaide, un volo che oltre a portarci nella costa sud dell’Australia ci riporta in una dimensione completamente diversa da quella vissuta nel Red Centre. E’ stato come svegliarsi da un lungo e bellissimo sogno e tornare alla realtà.

Adelaide ci ha accolti di domenica con un bel cielo azzurro e un sole molto caldo. I negozi, ristoranti etc… generalmente di domenica sono tutti chiusi (forse perché era il 20/12, molto vicino a Natale) così ne abbiamo approfittato per rilassarci e scoprire la città a piedi. Adelaide è una città facile da girare e vi consiglio di non perdere una visita al Central Market, l’Adelaide Botanic Garden e di provare una birra alla Coopers Brewery.

adelaide

 

2 giorni a Kangaroo Island

Dopo aver ritirato la nostra auto noleggiata con Hertz siamo pronti per la tanto attesa Kangaroo Island. Il tragitto con il traghetto dura 45 minuti circa, ma vi consiglio di portarvi pastiglie o braccialetti anti-vomito perché se c’è il mare mosso saranno i 45 minuti più lunghi della vostra vita. Kangaroo Island è un gioiellino di isola, qui troverete natura, paesaggi stupendi, il mare di un colore azzurro intenso e tanti animali da ammirare in tutta la loro bellezza. L’isola sembra piccola sulla mappa, ma in realtà è molto grande per cui organizzate bene le cose da vedere. Io vi consiglio di visitare:

  • Flinder Chase National Park (costo 11$ a persona/adulto): situato nella parte ovest dell’isola, questo parco è uno dei più famosi della cost sud dell’Australia. Alle spalle del visitor center partono diversi sentieri escursionistici, il più conosciuto è quello che si chiama Rocky River Hike, un sentiero lungo circa 9 km (3h di camminata) dove si possono osservare molti animali nel loro habitat naturale come i canguri, wallaby, echidna e enormi lucertoloni. All’interno del parco prima di uscire visitate Remarkable Rocks, un grande gruppo di massi di granito scolpiti dagli agenti atmosferici e Admiral Arch, un grande arco sulle cui rocce si possono osservare gruppi di otarie molto, molto… rumorose 🙂
  • Seal Bay Conservation Park (15$ l’entrata + 32$ visita guidata/adulto) dove si possono ammirare i leoni marini australiani sia attraverso visite guidate che in maniera autonoma. Noi abbiamo preferito, visto il prezzo della visita guidata, visitare la riserva naturale per conto nostro, c’è da dire che se si opta per la visita guidata si ha la possibilità di recarsi proprio sulla spiaggia per osservare i leoni marini da vicino altrimenti li potrete osservare da una passerella di legno che rimane un pochino più lontana.

kangaroo-island remarkable-rocks koala

  • Dove dormire low cost a Kangaroo Island: Kangaroo Island Central Backpackers a Kingscote, vi consiglio se è disponibile il Garden Lodge, un bungalow carino affacciato sul giardino interno dotato anche di cucina.

 

4 giorni – Great Ocean Road fino a Melbourne

Per tornare sulla costa abbiamo preso il traghetto da Penneshaw a Cape Jervis la mattina presto così da essere per la sera a Mount Gambier. Il tragitto in auto per andare verso la Great Ocean Road è molto lungo e talvolta noioso, abbiamo guidato per 500 km circa nel nulla fino a raggiungere la piacevole località di Mount Gambier. A Mount Gambier fermatevi giusto a dormire e la mattina dopo ripartite non prima però di aver percorso i 5 km intorno al Blue Lake, un lago che durante l’estate si colora di un blu intenso meraviglioso.

blue-lake-mount-gambier

Il viaggio sulla Great Ocean Road è abbastanza difficile da raccontare, in particolare per gli innumerevoli posti da visitare lungo il tragitto. Il mio consiglio è quello di fermarvi sulla strada dove più vi ispira, è pur sempre un viaggio on the road per cui lasciatevi trasportare dal senso del viaggio. In ogni caso per comodità vi ho elencato qui sotto i posti che a noi sono piaciuti di più e dove vi suggerisco di fermarmi:

Tra Mount Gambier e Port Campbell:

  • Port Fairy
  • The Grotto
  • London Bridge
  • The Arch

Tra Port Campbell e Melbourne:

  • Loch and Gorge
  • Razorback Lookout
  • I Dodici Apostoli (non ho quasi parole per descrivere la bellezza delle rocce levigate dal mare e dal vento, dei colori del mare e del cielo e del rumore quasi assordante delle onde e del vento. Lo spettacolo qui è emozionante! Vi consiglio di andarci sia verso l’ora del tramonto che alla mattina presto prima di rimettervi in auto per proseguire il viaggio)
  • Teddy’s lookout
  • Torquay
  • Apollo Bay

great-ocean-road-2 great-ocean-road

great-ocean-road-3 i-dodici-apostoli

  • Dove dormire e mangiare a Mount Gambier: The Barn. Il ristorante di carne all’interno del complesso è penso il ristorante più buono dove abbia mai mangiato nella vita. La carne è eccezionale così come il garlic bread, i dolci e l’ottima carta dei vini, non perdetelo per niente al mondo!
  • Dove dormire a Port Campell: Best Western Great Ocean Road Motor Inn

 

2 giorni a Melbourne

Melbourne è una delle città più vivaci di tutta l’Australia, qui infatti si concentrano culture e tradizioni provenienti da ogni parte del mondo, eventi di tipo culturale e sportivo, mostre, musei e le cose da fare sarebbero davvero infinite. Io vi consiglio di dedicare a Melbourne due giorni pieni aggiungendo una visita (dormendo una notte lì) a Phillip Island.

Cosa non perdere a Melbourne:

  • Federation Square, il fulcro vitale della città
  • National Gallery of Victoria International (entrata gratuita)
  • Shopping per le vie centrali
  • Chinatown
  • Passeggiata sul fiume con cena in uno dei tanti ristorantini affacciati sul fiume
  • Quartiere di Fitzroy (segnatevi Smith Street se volete fare shopping in alcuni outlet di sport)
  • Melbourne Cricket Ground (stadio) e Fitzroy Gardens
  • Giro gratis per la città con il tram numero 35
  • St Kilda, un luogo dove rilassarsi passeggiando in riva al mare o per le stradine del quartiere ricce di negozietti e locali dove gustarsi un ottimo brunch (segnatevi il locale Abbey Road Café)

melbourne-2 melbourne-4

Cibo Australia

  • Dove dormire a Melbourne: casa su Airbnb

 

1 giorno a Phillip Island

Phillip Island dista circa due ore di macchina da Melbourne e qui non potete perdervi la bellissima parata dei pinguini più piccoli al mondo, i pinguini blu minori. Ogni sera al tramonto (date un’occhiata al sito web per conferma degli orari) i pinguini salgono dal mare aspettandosi l’un l’altro per andare a passare la notte nelle loro tane. Per rispettare il loro habitat è severamente vietato fare foto con il flash perché li spaventerebbe a morte e fare rumore con urla e schiamazzi. Una volta che il sole sarà sceso sarà effettivamente buio ma è il momento migliore per osservare l’attività dei pinguini prima che si rintanino per la notte.

Consigli pratici: portatevi qualcosa di pesante da indossare perché la temperatura scende molto e dei panini da mangiare per cena. Inoltre vi consiglio vivamente di comprare i biglietti online prima dell’orario di ingresso perché la riserva può contenere al massimo 3.800 persone e la fila di auto per raggiungerla è pressoché interminabile e chi non ha il biglietto se ha fortuna entra altrimenti deve tornare la sera dopo o perdersi totalmente questo spettacolo naturale.

phillip-island

In ultimo prima di rientrare a Melbourne, sempre su Phillip Island potete visitare il circuito o scattare qualche foto dall’esterno (come abbiamo fatto noi).

 

Il nostro itinerario continuerà verso Sydney per Capodanno, per poi passare l’ultima settimana al mare tra la Grande Barriera Corallina e le Whitsundays…  Stay Tuned!

The following two tabs change content below.
Travel blogger con un piede per terra e l’altro in volo, non riesce a star ferma più di due minuti nella stessa posizione. "If you can dream it, you can do it" di Walt Disney è la frase che giustifica ogni sua idea e scelta di vita. Viaggia. Scrive. Sorride sempre e ascolta musica. Ama sognare ad occhi aperti e svegliarsi presto la mattina. Viacolviaggio è il nome del suo blog!