Itinerario di un mese in Australia – Parte 3


Dopo avervi dato consigli e informazioni su come organizzare un fantastico viaggio in Australia e aver condiviso con voi le prime due parti del nostro itinerario in Australia è arrivato il momento di parlarvi della terza e ultima parte del nostro viaggio.

 

ITNERARIO PARTE TERZA

5 giorni a Sydney

Sydney è una tappa che non dovrebbe proprio mancare durante un viaggio in Australia, è una città che personalmente ho apprezzato tantissimo, sia perché c’è un’atmosfera particolare sia perché in pochi minuti si arriva al mare e che mare… Io vi consiglio di dedicarle almeno 4/5 giorni e in particolare vi consiglio di non perdervi:

  • Bondi: (si legge Bondai) il posto più figo di tutta la città e il ritrovo per eccellenza della domenica per surfisti e sportivi di ogni tipo. Non perdetevi Bondi Beach, i murales sulla spiaggia e il quartiere con dei negozietti proprio carini.
  • Coastal Walk: se prendete il bus 370 per Coogee e scendete proprio a Coogee vi aspetta una bellissima e spettacolare camminata sulla costa fino a Bondi. Vi consiglio di dedicare tutta la giornata a questa passeggiata lunga 5 km, così da potervi fermare dove preferite a fare il bagno nelle diverse spiagge e rilassarvi in qualche parco con vista mare. Noi ci siamo fermati a Bronte Beach e Bondi Beach.
  • Circular Quay: penso di essere stata qui almeno una volta al giorno, questa è la zona per ammirare l’Harbour Bridge, per godersi l’Opera House (godetevi una serata all’Opera Bar) e il Botanic Garden.
  • The Rocks: un quartiere carino a pochi minuti dall’Harbour Bridge, vi consiglio di farvi una passeggiata e fermarvi a mangiare per cena.

Se vi piace fare shopping a Sydney vi consiglio di andare al centro commerciale Westfield a Bondi Junction e nei negozietti di Bondi Beach anche se qui i prezzi sono più alti.

 

4 giorni a Airlie Beach – Grande Barriera Corallina e Isole Whitsunday

Dopo aver passato cinque fantastici giorni a Sydney e un Capodanno meraviglioso, abbiamo preso l’aereo che in due ore e mezza ci ha portati a Proserpine, l’aereoporto più vicino alla vivace cittadina di Airle Beach. Noi abbiamo scelto proprio questa piccola città per visitare la Grande Barriera Corallina e le Isole Whitsunday e io ve la consiglio per due motivi. Il primo è che è una cittadina per cui è servita da ogni tipo di servizio come pub, ristoranti, supermercati, negozi e una piscina gratuita con spiaggia e il secondo perché è una scelta più low cost rispetto agli alloggi lussuosi delle isole e da qui potete tranquillamente organizzarvi le escursioni per conto vostro spendendo decisamente molto meno rispetto a quelle organizzate sulle isole.

In ogni caso da Airlie Beach potete organizzare le seguenti escursioni:

  • Visitare la Grande Barriera Corallina: noi abbiamo organizzato l’escursione di una giornata con Cruise Whitsunday
  • Visitare le Isole Whitsunday con Ocean Rafting e divertirvi un mondo
  • Organizzare un volo panoramico per ammirare la Grande Barriera Corallina dall’alto e il famoso Heart Reef. Noi non siamo riusciti a farlo perché era tutto già pieno, ma tornassi indietro prenoterei un po’ prima per riuscire a farla, ne deve valere proprio la pena ♥

Detto ciò se volete approfondire l’argomento ho scritto un post dedicato alle escursioni alla Grande Barriera Corallina e alle Isole Whitsunday che si possono organizzare da Airlie Beach.

 

1 giorno a Brisbane

Prima di tornare a casa abbiamo passato un pomeriggio e una mattinata a Brisbane, una bella città perfetta per essere visitata in uno/due giorni. Noi non l’abbiamo vista nel dettaglio, ma vi consiglio un giro per le vie del centro, una visita al Botanic Garden, un giro a Southbank dove ci sono moltissimi locali, ristoranti e una piscina gratuita con spiaggia artificiale.

Ah dimenticavo se vi venisse voglia di rilassarvi sulla riva del fiume e per caso pucciare i piedi non fatelo, il fiume è infatti infestato di squali toro, che solo dal nome devono essere terribili 😀

 

Con Brisbane si conclude il nostro viaggio di un mese in Australia. Un viaggio stupendo che rimarrà per sempre nella nostra mente e occuperà un posticino speciale nel nostro cuore.

Se avete bisogno di altre informazioni lasciate dei commenti qui sotto oppure scriveteci via mail.

The following two tabs change content below.
Travel blogger con un piede per terra e l’altro in volo, non riesce a star ferma più di due minuti nella stessa posizione. "If you can dream it, you can do it" di Walt Disney è la frase che giustifica ogni sua idea e scelta di vita. Viaggia. Scrive. Sorride sempre e ascolta musica. Ama sognare ad occhi aperti e svegliarsi presto la mattina. Viacolviaggio è il nome del suo blog!