SorridiMI

SorridiMI_Title


Il 2015 sarà l’anno di Milano, città in cui siamo nati e cresciuti e della quale siamo innamorati. Expo 2015 infatti, con i suoi pro ed i suoi contro, porterà in città milioni di turisti da tutto il mondo che, oltre a visitare l’Esposizione Universale, avranno l’occasione di concedersi qualche giorno alla scoperta della città.

Ultimamente però ci è sembrato di capire, soprattutto nei commenti ai post di molti colleghi-blogger, che la città non è percepita come una meta turistica degna di nota dai turisti di casa nostra. In generale, sembra che Milano nell’immaginario collettivo sia una città grigia e triste, in cui il lavoro e la frenesia la fanno da padrona a discapito dei rapporti umani e questo secondo noi non è sempre vero. Certo è indubbio che l’aspetto lavorativo ha la sua importanza in città ma è anche vero che i “milanesi” sanno essere molto più calorosi e meno fighetti di quello che può sembrare ad un primo sguardo.

Proprio per questo motivo abbiamo deciso di dare il nostro contributo facendo, nel nostro piccolo, “un regalo” alla città di Milano nell’anno che la vedrà sotto gli occhi del Mondo. Abbiamo deciso infatti di intraprendere questo progetto #SorridiMI per raccontare a tutti quelli che non vivono la città 365 giorni l’anno e che magari la percepiscono come “grigia e triste” che anche a Milano esistono luoghi, locali, spazi di condivisione ed eventi che vale la pena di venire a scoprire con i propri occhi.

Vi racconteremo attraverso vari post quello che a noi piace della città, lontano dalle luci dei riflettori di Expo 2015, e saremo ben felici di farci suggerire da voi posti che non conosciamo in linea con lo spirito del progetto.

Se volete scoprire Milano da una prospettiva diversa restate sintonizzati su Via col viaggio!!!

 

Se ti piace questa idea condividi questo post con i tuoi amici e facci sapere cosa ne pensi, più siamo e meglio è!

The following two tabs change content below.
Concreto e ordinato. Gli piace organizzare tutto nei minimi dettagli, informandosi, leggendo e studiando l’itinerario un centinaio di volte. Ama viaggiare perché è fermamente convinto che farlo apra la mente ed il cuore. E' molto curioso e gli piace scoprire le usanze ed il modo di pensare di un popolo addentrandosi alla scoperta della sua cultura. E' amante della fotografia, del silenzio ed i luoghi lontani dal caos e Viacolviaggio è il nome del suo blog.